Quando il design incontra l’innovazione

Quando il design incontra l’innovazione

[:it]

“Ufficio del futuro”

Il 23 maggio 2016, HH Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Governatore di Dubai ha inaugurato il nuovo “Office of the Future”, un intero edificio letteralmente stampato utilizzando una delle più avanzate tecnologie di stampa 3D.

L’ “Office of the Future” è il primo edificio al mondo nel suo genere ad essere stampato in 3D.

Per stampare l’edificio è stata utilizzata una stampante 3D di 20 metri di altezza, 120 metri di lunghezza e 40 metri di larghezza.
La stampante è dotata di un braccio robotico automatizzato per implementare il processo di stampa. L’intera struttura è stata stampata utilizzando una gigantesca stampante per cemento, poi assemblata in loco. La stampa ha richiesto 17 giorni ed è stata installata in 2 giorni. I successivi lavori sui servizi dell’edificio, sugli interni e sul sito hanno richiesto circa 3 mesi.

L’iniziativa

L’iniziativa risale ad Aprile 2016 e mira a migliorare la vita dei residenti degli Emirati Arabi Uniti.

“Con la tecnologia di stampa 3D, da implementare localmente utilizzando competenze internazionali, sosteniamo anche la visione della leadership per costruire ‘città intelligenti e sostenibili’ che siano guidate dalla tecnologia e soddisfino le aspirazioni della nuova generazione di consumatori. Contribuirà anche ad accelerare l’ecosistema dell’innovazione a Dubai, ispirando le start-up a sviluppare tecnologie per la costruzione avanzate”, ha dichiarato Mohamed Alabbar, presidente di Emaar Properties.

Oggi, 23 ottobre 2019, la Municipalità di Dubai rivela un nuovo edificio stampato. Situato nella zona di Warsan, nel cuore dell’Emirato, l’edificio a due piani, misura 640 mq di superficie ed è alto 9,5 metri. L’edificio, sarà destinato a diventare un centro di innovazione.

Il progetto è stato costruito – o stampato – in un anno, un lavoro di questo tipo può costare da 800.000 a 1 milione di Dh, il che è inferiore del 50% rispetto al costo di costruzione con metodi convenzionali. La stampa 3D permette di ridurre del 50-80 per cento i costi della manodopera immobiliare e del 50-70 per cento i tempi di costruzione.

“Questo edificio è il primo nel suo genere. Dal momento che abbiamo superato molte delle sfide iniziali, possiamo ora raggiungere il completamento di un edificio di questo tipo in tre mesi. Anche la manodopera utilizzata per la stampa 3D di un edificio è inferiore del 50% rispetto alla forza necessaria in un edificio convenzionale”, ha dichiarato Dawoud Al Hajri, Direttore Generale della Municipalità di Dubai.

 

 

[:]

Se vuoi rimanere aggiornato sugli sviluppi di Expo Dubai 2020 e UAE continua a visitare il nostro blog

Per ulteriori informazioni:

info@svadvisory.com

Seguiteci sui nostri social per rimanere sempre aggiornati sul mondo dell'internazionalizzazione